Barletta Apparecchi Scientifici Srl
Controllo Segnaletica Verticale

La sicurezza sulle strade dipende molto dal buono stato della segnaletica stradale, sia orizzontale che verticale, le cui caratteristiche sono regolate da apposite normative che ormai sono decise ed emesse a livello europeo.
La segnaletica verticale deve risultare ben visibile sia di giorno che di notte, e a tal fine la normativa europea EN12899 prescrive le caratteristiche fotometriche e colorimetriche dei seguenti tipi di segnali:
- segnali retroriflettenti
- segnali transilluminati
- segnali illuminati esternamente
Inoltre la normativa indica anche i metodi e le modalità da utilizzare per fare le misure e i controlli. Sono coinvolti tre tipi di misure:
Retroriflettanza delle pellicole retroriflettenti
I segnali retroriflettenti sono realizzati con pellicole retroriflettenti, che oltre ad avere colori ben visibili alla luca del giorno, hanno lo scopo di essere molto ben visibili quando sono illuminati dai fari degli autoveicoli durante la notte. Questa caratteristica, chiamata 'retroriflettanza' si misura con il Coefficiente di Retroriflessione (RA) espresso in cd∙lx-1∙m-2 (candele per lux al metro quadro), in condizioni geometriche standardizzate, che simulano al meglio la situazione reale della posizione del segnale rispetto al conducente e ai fari. Per il materiale a nuovo, la normativa prescrive dei valori minimi di RA per una serie di combinazioni di angoli di illuminazione e di osservazione (vedi EN12899 prospetto 3), mentre per il segnale già installato o dopo invecchiamento, la prescrizione riguarda una sola geometria di misura, cioè illuminazione a 5° e osservazione a 12' (0,2°) (vedi EN12899 para. 4.1.1.5.1).
Queste angolazioni sono riprodotte all'interno degli apparecchi portatili che si usano per effettuare le misure puntuali (cioè su un dato punto della segnaletica).


Apparecchi che proponiamo per le misure di retroriflettanza:


Retroriflettometro Portatile ZRS6060
Retroriflettometro Portatile ZRS6060
Apparecchio portatile per la misura puntuale di RA delle pellicole retroriflettenti.
Effettua la misura su 3 angoli di osservazione contemporaneamente e, con opportuni accessori, anche per 3 angoli di illuminazione.
Adatto per misure in campo, ma anche in laboratorio per i controlli a nuovo. Display tipo touch-screen a colori, memorizzazione dei dati, possibilità di GPS, e asta telescopica.




Colore e Fattore β
Il colore di una superficie è caratterizzato dalle sue Coordinate di Cromaticità x e y (vedi CIE 15) e dal suo Fattore di Luminanza β, e la normativa EN12899 prescrive appunto anche colore e fattore β delle pellicole retroriflettenti e dei segnali, anche non retroriflettenti. Per ciascuno dei colori ammessi, vengono stabiliti i valori minimi del Fattore β e i limiti della zona del piano xy entro cui deve cadere la misura fatta (vedi i vari prospetti per i vari tipi di segnali, retroriflettenti, non-retroriflettenti, transilluminati, illuminati esteriormente).
La norma prescrive anche che la misura venga fatta con illuminante D65 e geometria di illuminamento/osservazione di 45°/0°.
Questi valori, coordinate cromatiche e fattore β, possono essere ottenuti con una sola misura fatta mediante uno spettrofotometro 45°/0°. Questi apparecchi di solito hanno una area di misura piccola, e quindi bisogna aver cura di fare la media di più misure in diverse posizioni ravvicinate.


Apparecchio che proponiamo per la misura di colore e fattore β:


Spettrofotometro Portatile CM2500c
Spettrofotometro portatile 45°/0° CM2500c
Apparecchio portatile con geometria 45°/0° e range spettrale 380-780 nm. Soddisfa i requisiti della norma EN12899, e fornisce sia le coordinate di colore x e y, che il fattore di luminaza β.
Però puo effettuare misure in molti altri spazi colore, più adatti ad altre applicazioni, e la geomatria 45/0 lo rende adatto a fare misure su superfici piuttosto lucide.



Luminanza e Illuminamento
Per i segnali transilluminati, la normativa EN12899, oltre alle caratteristiche dei vari colori ammessi, stabilisce le caratteristiche della loro luminosità, chiamata Luminanza ed espressa in cd/m2. Per ciascun colore ammesso, vengono indicati i valori minimi di:
- luminanza media, per garantire buona visibilità del segnale nella sua interezza
- uniformità, per garantire che non ci siano zone del segnale troppo luminose e altre troppo poco luminose
- contrasto, per garantire che le parti significtive siano ben distinte rispetto allo sfondo
Per queste misure è necessario utilizzare un Luminanziometro, cioè uno strumento che a distanza mette a fuoco una piccola zona della superficie e ne rileva la luminosità. La normativa richiede che lo strumento sia conforme alla EN 13032-1.

Per i segnali illuminati esternamente, la normativa EN12899 stabilisce le caratteristiche dell'Illuminamento (espresso in lux) della faccia a vista, e cioè i valori di:
- illuminamento medio, per garantire una buona visibilità del segnale
- uniformità di illuminamento, per garantire l'assenza di zone troppo o troppo poco illuminate
Per queste misure è necessario utilizzare un Luxmetro cioè uno strumento che rileva l'intesità luminosa nel punto dove viene posizionato. La normativa richiede che lo strumento sia conforme alla EN 13032-1.

Apparecchi che proponiamo per la misura di luminanza e illuminamento:


Luminanziometro L1003
Misuratore di Luminanza LMT L1003
Apparecchio portatile di alta precisione, per la misura della luminanza.
- 3 angoli di accettazione selezionabili
- campo di misura molto ampio a partire da 0,0001 cd/m2
Fornito con certificato di calibrazione tracciabile.
Disponibile anche un modello ancora più performante L1009.



Luminanziometro LS-150
Misuratore di Luminanza LS-150
Apparecchio portatile per la misura della luminanza.
Disponibili lenti di ingrandimento per misure su particolari di piccole dimensioni.



Chroma meter CS-150
Misurator di Luminanza e Colore CS-150
Apparecchio portatile per la misura della luminanza e del colore di una superfice illuminata.
La possibilità di misurare anche il colore lo rende particolarmente adatto per i segnali transilluminati.
Disponibili lenti di ingrandimento per misure su particolari di piccole dimensioni.



Luxmetro T-10A
Luxmetro T-10A
Apparecchio portatile per la misura di illuminamento.
Disponibile modello con ricettore staccato e di ridotte dimensioni.
Disponibile in configurazione multipoint per misure simultanee in diversi punti, ideale per misurare la media e l'uniformità di illuminamento su una data superficie.



Luxmetro T-10A
Luxmetro LMT PocketLux 2
Apparecchio portatile per la misura di illuminamento.
- ricettore staccato e di ridotte dimensioni.
- ottimo adattamento alla curva fotopica V(λ)
- due campi di misura selezionabili
- class B secondo DIN 5032 parte 7
- certificato di calibrazione tracciabile